18
Apr

Ricette pasquali: il Casatiello

Di Annalisa Aiello e Roberto Caffo

Preparare il Casatiello è una vera prova di manualità per l’impegno con cui si dovrà lavorare l’impasto.

Per preparare il Casatiello, partiamo facendo sciogliere il lievito madre in una ciotola con acqua tiepida, dopodiché disponiamo la farina a fontana su un piano di lavoro. Al centro si comincia ad aggiungere il lievito madre precedentemente sciolto in acqua. Lavoriamo l’impasto fino a dargli una forma sferica, che faremo riposare per almeno 12 ore.

Separatamente tagliamo un salame a fette spesse, per poi ridurle a cubetti. Stesso procedimento va effettuato con il provolone piccante. I nostri ingredienti per la farcia del Casatiello, adesso che sono pronti, andranno uniti con l’impasto che aspetta di essere insaporito.

Ma prima di unire i cubetti di provolone e salame, non dimenticate di sottrarre alla palla di impasto circa 80 gr di pasta: servirà per ricavare le striscioline per le decorazioni.

Si andrà dunque a riprendere la palla di pasta per stenderla. I cubetti pronti vanno versati sull’impasto appiattito e da qui ha inizio la fase di lavorazione vera e propria. La massa va accuratamente lavorata con gli ingredienti in un procedimento in grado di unire i sapori all’impasto. La tradizione vuole che si possano aggiungere delle fette di uovo sodo per un risultato finale più ricco.

Spolveriamo con del pepe nero e realizzare una matassa spessa e allungata, la stessa verrà sistemata su uno stampo per ciambella dal diametro di circa 24 cm. Il nostro stampo dovrà essere spennellato con lo strutto.

Procediamo avendo cura di sigillare le due estremità del filoncino fino a creare un anello. A questo punto prendiamo quattro uova e, dopo averle lavate e asciugate, adagiamole distanziate sulla superficie dell’anello di pasta, il futuro Casatiello, e facciamo in modo che penetrino parzialmente. Dal panetto di pasta avanzato, messo da parte all’inizio del nostro procedimento, otteniamo otto strisce di pasta. Lavoriamo fino a formare dei bastoncini che andranno a coprire le uova. È un lavoro meticoloso che assicura un risultato di grande effetto visivo.

Il Casatiello è pronto per entrare in forno  preriscaldato a temperatura di 200°. Portiamo la temperatura di cottura a 180° e lasciamo cuocere per 45’. Il Casatiello, all’uscita dal forno, avrà il suo caratteristico aspetto di pane dorato, impreziosito dalle uova che fuoriescono. Una pietanza che assicura piacevole impatto visivo, sofficità e gusto di una pietanza rustica e genuina.

Lascia un commento